La rete sentieristica CAI nella Provincia di Bergamo

Facciamoci un pò di cultura sui sentieri di montagna.

Qualche settimana fa mi trovavo in buona compagnia sui sentieri sopra San Pellegrino Terme in Val Brembana. Nella combriccola era presente anche l’amico Alessandro Pelicioli, ottimo conoscitore della zona (dopotutto, quelle sono le sue montagne di casa) e proprio con lui ho avviato un discorso che, ancora non lo sapevamo, si sarebbe protratto a lungo e infine avrebbe portato alla redazione di questo articolo.

Probabilmente la prima domanda è arrivata proprio da Alessandro: come vengono identificati i sentieri nelle Orobie e quali sono le norme che ne regolano la numerazione?

Segnaletica CAI al Passo della Scaletta, al confine tra le Province di Bergamo e Sondrio

Effettivamente, a ben pensarci (e pensateci anche voi, mentre leggete) a quei numerelli che trovo sulle mappe, sulle paline e dipinti a vernice lungo i sentieri, non avevo mai dato una particolare importanza, se non quello del semplice numero identificativo del sentiero stesso.

Sentiero 101, 507, 412, 302, 705, 911 … perché sul Resegone e in Val di Scalve, situati rispettivamente agli estremi ovest-est della bergamasca, trovo sentieri con numeri vicini tra loro, per esempio 571 e 560? Perché il sentiero delle Orobie Occidentale 101 ad un certo punto muta in 203? Come mai ad Ardesio si trovano sentieri con numerazione diversa, per esempio 311 e 220?

E altre domande inconcludenti che non hanno trovato immediata risposta nelle nostre (evidentemente scarse) conoscenze del territorio. Unico indizio utile a risolvere l’enigma: una sorta di divisione in settori che determina la numerazione principale, dividendola in 100, 200, 300 e così via.

Io e Alessandro terminiamo la nostra piacevole giornata e ci salutiamo consci del compito che ci siamo prefissati di portare a termine. Nei giorni a seguire le ricerche sul web non hanno portato a risultati degni di nota e, vi dirò, è proprio per questo motivo che mi sono preso la briga di scrivere questo articolo con relativa mappa.

Il punto di svolta è avvenuto con Riccardo della Commissione sentieri del CAI di Bergamo. Interpellato dal buon Alessandro, Riccardo ci ha fornito tutte le informazioni necessarie a soddisfare le nostre semplici curiosità di amanti della montagna.


Prima di iniziare, ecco i crediti e ringraziamenti che mi sembra doveroso riportare:

  • grazie ad Alessandro Pelicioli per essere stato promotore di questa interessante ricerca
  • grazie a mia sorella Andrea, senza la quale non sarei mai riuscito a realizzare la mappa
  • grazie alla sessione sentieri del CAI di Bergamo per le informazioni ricevute
  • tramite il GEOPORTALE del CAI Bergamo ho incrociato le informazioni in mio possesso per constatare gli effettivi confini dei settori 
  • tramite il manuale tecnico del CAI abbiamo potuto perfezionare le nostre conoscenze in campo sentieristico (riporterò alcuni paragrafi proprio da questo manuale)

Vorrei specificare che la mappa che seguirà è frutto delle mie ricerche personali e pertanto potrebbe essere soggetta ad errori. In caso notiate qualche incongruenza, non esitate a farmelo sapere. 


Pianificazione della Rete Escursionistica Italiana (REI)

Il modello generale CAI ideato per l’identificazione univoca di ogni sentiero/percorso a livello nazionale, ha previsto la pianificazione del territorio attraverso l’individuazione di Zone, Aree e Settori.

La ZONA identifica un’intera regione o le singole province; nel caso della Lombardia le zone corrispondono alle province e sono identificate con il codice di targa ACI preceduto da D (Lombardia). Nel nostro caso: DBG.

L’AREA è una ulteriore suddivisione della Zona qualora la rete complessiva dei sentieri risulti molto estesa (oltre i 9 settori); ad esempio la provincia di Sondrio è divisa in due aree N e S: Nord e Sud della Valtellina. Se non c’è suddivisione l’area assegnata è A. Nel nostro caso esiste una sola area: A.

Il SETTORE è una porzione di territorio entro un’Area con caratteristiche geografiche e morfologiche omogenee, in cui possono trovarsi fino ad un massimo di 100 sentieri/percorsi; può corrispondere ad un gruppo montuoso o a più gruppi montuosi. Può essere identificata con una cifra da 1 a 9 oppure, meno frequentemente, come ad esempio in Piemonte, da una lettera A, B, C, […]

Fatta questa prima e semplice definizione (Zona, Area, Settore) passiamo al metodo di pianificazione della rete sentieristica CAI. Essa prevede di identificare sul terreno un sentiero attraverso la numerazione a tre cifre:

• la prima cifra individua il Settore di attribuzione

• le altre due identificano il numero del sentiero all’interno del Settore


Tutto chiaro finora? Possiamo quindi dividere la provincia di Bergamo nei suoi 9 settori. A tale scopo riporto la mappa che avete trovato a inizio articolo.

Mappa Settori CAI Bergamo – DBG Area A

Mi sono preso la briga di specificare gli esatti confini dei settori, che riporto di seguito. Fate solo attenzione (e lo dico per chi ha poca conoscenza delle valli bergamasche) che Val Seriana e Val Serina sono due valli distinte (no, non c’è errore di ortografia! Si differenziano per una singola A).

Settore 1: alta Val Brembana, delimitata:

  • a sud dal fondovalle della Val Taleggio, precisamente da San Giovanni Bianco fino al Culmine di San Pietro
  • a ovest dalla provincia di Lecco e della Valsassina
  • a est dal fondovalle della Val Brembana: da San Giovanni Bianco fino a Branzi e alla località San Simone, per culminare al Passo di Tartano (Foppolo e Carona, situati sul versante sinistro orografico della valle, fanno parte del settore 2).
  • a nord dalla provincia di Sondrio e dalla cresta spartiacque con le Orobie Valtellinesi

Settore 2: alta Val Brembana e parte dell’alta Val Seriana, delimitata:

  • a sud dalla Val Parina (laterale della Val Brembana) che culmina in Val Serina, da qui la linea divisoria prosegue lungo il fondovalle della Val Serina (fino Passo di Zambla) e successivamente della Val del Riso (fino a Parre/Ponte Nossa).
  • a ovest dal settore 1 (fondovalle della Val Brembana)
  • a est dal fondovalle della Val Seriana, precisamente da Parre a Fiumenero, quindi da quest’ultima località si risale la Val dell’Aser fino al Pizzo Redorta
  • a nord, come per il settore 1, dalla provincia di Sondrio e dalla cresta spartiacque con le Orobie Valtellinesi

Settore 3: alta val Seriana, delimitata:

  • a sud dal fondovalle che da Parre transita per Clusone e termina al Passo della Presolana
  • a ovest dal settore 2 (fondovalle della Val Seriana)
  • a est dalla Val di Scalve (settore 4). I due settori sono delimitati tra loro dalla lunga cresta spartiacque che dal Monte Gleno/Pizzo Tre Confini scende verso sud toccando il Passo della Manina, il Monte Ferrante e il Pizzo della Presolana, terminando al Passo della Presolana
  • a nord, come per i precedenti, dalla provincia di Sondrio e dalla cresta spartiacque con le Orobie Valtellinesi

Settore 4: Val di Scalve, delimitata:

  • a sud/est dalla provincia di Brescia e dalla Val Camonica (con il Passo del Vivione posto sul confine tra le due province)
  • a nord dalla provincia di Sondrio e dalle Orobie Valtellinesi
  • a ovest dal settore 3 e della Val Seriana

Settore 5: il più vasto, per un’ampia fascia “prealpina” dalla Valle Imagna fino a Lovere. Questo settore è delimitato:

  • a nord dai settori 1, 2, 3 e 4 precedentemente descritti
  • a ovest dalla provincia di Lecco, con il Monte Resegone sul confine, e dal settore 8 (Valle San Martino)
  • a est dal settore 6 (Val Cavallina), dal Lago d’Iseo e dalla provincia di Brescia
  • a sud da Bergamo e dalla Pianura Padana

Settore 6: Val Cavallina. Partendo dalle zone a ridosso della Pianura Padana (San Paolo d’Argon, Trescore Balneario) la valle si sviluppa verso nord fino a culminare al Lago d’Endine. Ad est si trova la catena montuosa spartiacque con la Val Seriana (Monte Misma, Colle San Gallo, Monte Sparavera). Ad ovest confina con il settore 7 e le zone del Lago d’Iseo attorno a Lovere.

Settore 7: zona del Lago d’Iseo. Di questo settore mi incuriosisce il fatto che i territori adiacenti alla città di Lovere, vedi la Val Fonteno e i rilievi del Monte Clemo, nonostante siano affacciati sul Sebino (altro nome del Lago d’Iseo), appartengano in realtà al settore 5. Il Monte Torrezzo (che dà il nome al gruppo montuoso della zona) sembra stabilire di fatto i confini tra i settori 5, 6 e 7.

Settore 8: Monte Canto e Val San Martino. Piccolo settore posto al confine con la Provincia di Lecco, include la Valle San Martino (i rilievi più alti coincidono con la vetta del Monte Linzone) e il Monte Canto, monte orfano in quanto isolato dal resto delle Prealpi.

Settore 9: la pianura. Devo ammettere che l’area che ho riportato sulla mappa molto probabilmente non coincide con l’area vera e propria del settore. Il motivo è semplice: non ho trovato sentieri numerati 9! L’unico sentiero, sulle colline di Bergamo Alta (Parco dei Colli di Bergamo), è il 911, nonostante sulle stesse colline, poco più ad ovest, si trovano altri sentieri numerati 711, 712, 713 … mistero! Nel dubbio ho inserito tali rilievi nel settore 9.

Segnaletica un po’ datata al Passo di Fontanamora, a cavallo tra la Val Seriana e la Val di Scalve

Vi è piaciuto questo approfondimento? Da oggi, quando camminerete lungo i sentieri di montagna in buona compagnia, potrete dare sfoggio delle vostre conoscenze in materia sentieristica!

Ecco quindi che il nostro viaggio lungo l’intero arco delle Orobie è giunto al termine, questa volta restando comodamente a casa, in completo relax.

E proprio mentre sono qua seduto, apprestandomi a scrivere le ultime righe dell’articolo, mi torna in mente il giorno in cui io e Alessandro ci siamo interessati a questo argomento…come ha avuto modo di dire lui stesso, qualche tempo dopo: “Tutto merito del camminare e del farsi domande: due materie della stessa scuola!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: