Il Giro delle Campane

Il Giro delle Campane: denominato così perché, lungo tutto il percorso, si possono sempre sentire i rintocchi delle campane provenienti dal fondovalle brembano.

Questa volta l’itinerario non è frutto della mia creatività, anche se non ricordo bene chi sia stato il primo a parlarmene. Dalle informazioni recuperate sul web, si tratta di un’idea del CAI di Zogno, che fino a qualche anno fa proponeva, con cadenza annuale, una giornata sui monti attorno a Zogno.

A priori dell’ideatore, il Giro delle Campane mi ha attirato fin da subito, principalmente per due motivi. Il primo, l’impostazione decisamente trail running dell’itinerario: molto corribile, dall’ampia diversità territoriale e paesaggistica; sui 34 km di percorso, i sentieri e le pendenze variano in continuazione e non annoiano mai. Il secondo motivo: la collocazione in bassa Val Brembana, che permette la percorrenza in tutti i periodi dell’anno – salvo durante le caldazze in piena estate.

Sulla mappa, i bolli rossi indicano punti di ristoro (bar, rifugi, trattorie …), i bolli arancio indicano invece i principali punti d’interesse.

A seconda dello strumento GPS utilizzato, i dati riportati (lunghezza e dislivello) potrebbero differenziare fino al 15%.


Il senso del percorso (orario o antiorario) è indifferente e a discrezione di chi lo percorre; anche se a mio avviso – soprattutto in ottica trail running – si migliora la corribilità se seguito in senso antiorario – quindi, affrontando per prima la lunga salita al Monte Zucco.

Dai Prati Parini, una buona visuale sulla conca di Zogno, teatro del Giro delle Campane. Sullo sfondo, il versante boscoso sulla sinistra coincide con la salita da Zogno al Monte Zucco (archivio Orobie Trail, ed. Versante Sud)


Vi lascio a una serie di Q&A che spero vi aiutino a conoscere meglio l’itinerario. Come già specificato in precedenza, le risposte sono state date eseguendo il giro in senso antiorario.

Come devo preparare lo zaino?

Nonostante il chilometraggio elevato, lo zaino per il Giro delle Campane può essere veramente ridotto al minimo, in quanto lungo il percorso si trovano almeno 4 bar e 2 rifugi (di cui uno, il rifugio Alpini Canto Alto, potrebbe non essere sempre aperto durante i weekend). Scarseggiano invece le fontanelle, io ne ho trovata solamente una, sul sentiero prima di S. Antonio Abbandonato. In generale, se avete la certezza di un meteo stabile, basterà il solito materiale base: telefono cellulare, giacca impermeabile, eventuali strati caldi (maglia, pantaloni, scaldacollo, guanti… se correte in una giornata fredda), una piccola riserva di acqua e di cibo, un cappello ed eventualmente un kit di emergenza.

La salita più impegnativa?

La sezione più impegnativa coincide con la prima salita, che dal paese di Zogno arriva al Monte Zucco (1.232 m.). In totale, la salita misura 5,5 km per 950 metri di dislivello positivo.

La discesa più veloce?

Ci sono due discese molto corribili e veloci. La prima: dal Monte Zucco ai ponti di Sedrina – 7 km per 1000 metri di dislivello negativo. La seconda: dal Monte Costone fino al traguardo a Zogno – 10 km per 1000 metri di dislivello negativo. Entrambe le discese non sono tecniche e si presentano molto corribili.

Quali sono le vette che si raggiungono lungo il percorso?

Trattandosi di un itinerario trail running, l’obiettivo principale non è il raggiungimento delle vette. Ad ogni modo, il Giro delle Campane tocca 3 cime di particolare importanza: il Monte Zucco (1.232 m.), il Canto Alto (1.146 m.) e il Monte Costone (1.195 m.). Il Monte Zucco è anche il punto più alto dell’intero percorso.

I tratti più tecnici?

Non ci sono veri e propri tratti tecnici, ma la salita al Monte Costone presenta pendenze molto elevante e un fondo ghiaioso parecchio insidioso; inoltre, la discesa dal Canto Alto presenta tratti su terreno roccioso che richiederanno particolare attenzione, specialmente durante l’appoggio del piede.

Il periodo migliore per affrontare l’itinerario?

A mio avviso, la primavera è il periodo migliore per correre il Giro delle Campane. Non aspettate il caldo estivo che, per via delle quote basse, risulta fastidioso e sfavorevole per la corsa. L’autunno è un altro buon momento per correre in queste zone, complice il clima fresco, meglio se abbinato ad una giornata soleggiata e asciutta.

Posso affrontare il Giro delle Campane d’inverno?

Per i più allenati, data l’assenza di tratti tecnici e le quote relativamente basse, il Giro delle Campane è un ottimo itinerario anche d’inverno. Evitate l’intero giro dopo recenti nevicate, e in caso di neve, accertatevi che essa non impedisca la corsa nelle zone più alte. Ricordatevi inoltre di portare con voi un paio di ramponcini – magari non troverete neve, ma ghiaccio certamente sì!

Ci sono altri punti di partenza validi?

Zogno non è l’unico punto di partenza valido. Sempre in Val Brembana, si può partire dal paese di Sedrina, situato pochi chilometri prima di Zogno. Oppure, per chi viene da Bergamo o dalla Val Seriana, troverà comoda la partenza da Monte di Nese.

Esistono delle varianti che accorciano il percorso?

Assolutamente sì. Le varianti possono essere molteplici, ma io vi consiglio di utilizzare il sentiero che dal Canto Basso scende alla frazione di Braga e al paese di Poscante, per poi allacciarsi al Sentiero delle Castagne e arrivare a Piazza Martina (quest’ultima collocata appena sopra Zogno). In questo modo, si evita la salita alla Filaressa e al Monte Costone, con la lunga discesa che transita da Miragolo S. Marco e Somendenna.


In copertina: passaggio al Colle Sant’Anna, sotto la grande croce di vetta del Canto Alto (immagine da archivio Orobie Trail, ed. Versante Sud)


Spero che il giro sia di vostro gradimento… Buone corse!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: